Guarda il video

e partecipa all'ondata POP del caffè Artigianale!

Iscriviti alla nostra community

Shop

Come si estrae il caffè

Che cosa si intende per estrazione del caffè?

Ciao sono Prunella de Le Piantagioni del Caffè e oggi vi spiego cosa si intende per estrazione di caffè.

Estrarre il caffè significa riuscire a tirar fuori dal chicco di caffè tostato tutte le sostanze che sono capaci di rendere godibile la bevanda sia essa in espresso o filtro.

Per estrarre il caffè è necessaria l’acqua, calda o fredda, però è necessaria sempre.

L’acqua gioca un ruolo fondamentale: deve essere depurata ad hoc oppure oligominerale perché a seconda di quello che è il suo essere carica di minerali può estrarre più o meno le sostanze contenute all’interno del chicco di tostato.

Faccio due esempi: un’acqua molto molto carica è un’acqua che non ha spazio per estrarre e quindi è un’acqua che a contatto con il nostro panno di caffè estrarrà poco.

Un’acqua invece molto scarica, fin troppo, è un’acqua libera in termini semplici.

Quindi un’acqua il cui potere estrattivo è altissimo.

Se usiamo un’acqua che è molto scarica quindi, riusciremo ad estrarre dal caffè moltissimo fino ad arrivare però ad un punto in cui, se troppo scarica, estrarrà troppo il nostro caffè portandosi dietro tutte delle sostanze indesiderate che renderanno non buona la nostra bevanda.

Resta
aggiornato

Iscriviti, ti aggiorneremo sulla disponibilità di tutti i nostri nuovi prodotti e avrai accesso a benefit dedicati solo a te!

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.

Accetto