Guarda il video

e partecipa all'ondata POP del caffè Artigianale!

Iscriviti alla nostra community

Shop

Yrgalem

Regione del Sidamo, Etiopia

Terra Natale dell’Arabica e Coffee Garden

Nel dicembre del 2004 mi trovai a viaggiare per la prima volta in Etiopia, al tempo, paese piuttosto sconosciuto e poco bazzicato dai cercatori di caffè speciali; l’opposto di quello che avviene oggi. Al risveglio in un albergo piuttosto fatiscente, ricordo che mi accorsi che il nostro fuoristrada aveva una gomma forata, così chiamai l’autista perché provvedesse.

Dopo poco, mentre io mi godevo il paesaggio di un mondo immerso nel caffè, mi raggiunse, nel freddo pungente delle mattinate del Sidamo e di Yrgacheffe il nostro accompagnatore: Abdallah Bagersh, yemenita di origine ed etiope da tre generazioni di venditori e assaggiatori di caffè. Alla domanda di dove fosse il nostro fuoristrada, cercai di farmi capire nel mio pessimo inglese. Dopo alcuni tentativi andati a vuoto, gli si illuminarono gli occhi ed esclamò “gommista!!” Fu così che scoprii che, nonostante avessimo colonizzato l’Etiopia per pochi anni e piuttosto male, erano rimaste nella lingua amarica alcune parole italiane, in particolare quelle che si riferivano alle automobili, alla biancheria intima e al biliardino, tutti oggetti che furono introdotti durante il periodo di colonizzazione!

Una pregiata selezione fatta da Abdallah Bagersh

Dove nasce il caffè che abbiamo selezionato?

In Etiopia, terra madre della Coffea arabica, nella regione del Sidamo (o Sidama), a sud del paese, vengono prodotti due caffè molto famosi: nella parte settentrionale, intorno alla città di Yrgalem, il Sidamo; nella parte meridionale, attorno alla città di Yrgacheffe, l’Yrgacheffe.

 

Questi due caffè sono denominati “caffè di giardino” perché sono il frutto del lavoro di piccoli produttori che raccolgono dalle piante che circondano la propria abitazione una quantità pari a quella che può essere prodotta all’interno di un giardino!

 

La famiglia Bagersh, originaria dello Yemen, si occupa di caffè da tre generazioni. Abdullah Bagersh è un assaggiatore eccellente e appassionato del proprio lavoro: superati i periodi dell’imperialismo, durante il quale tutto il caffè etiope era quotato sulla borsa di New York come Djimmah grade 5 a prescindere da qualità e area di provenienza, e del comunismo, Abdullah ha deciso di rilanciare l’attività familiare, puntando sul caffè di qualità.

Come nasce questo caffè

Fin dal nostro primo incontro, risalente al 2004, abbiamo stabilito un rapporto di reciproca stima. Fu in quell’occasione che, assaggiando insieme ad Abdullah, ci venne l’idea di preparare una selezione speciale di Sidamo, creata appositamente per noi.

 

Il caffè, frutto del lavoro di raccolta dei piccoli produttori, viene consegnato alle washing station, dove viene lavorato esclusivamente “ad umido”. Viene quindi inviato, ancora provvisto di pergamino, all’asta governativa, dove gli esportatori scelgono e comprano il caffè di cui hanno bisogno. Subito dopo, il caffè acquistato da Abdullah viene ulteriormente selezionato, per ricavare la selezione speciale a noi destinata.

Sidamo Etiopia
Le piantagioni del Sidamo

Un po’ di dati

  • Varietà botanica: Typica
  • Lavorazione: lavato, in vasche di fermentazione
  • Raccolto: novembre – dicembre
  • Essiccazione: al sole, su letti sospesi
  • Altitudine: 1.600 – 1.900 m slm
  • Qualità/crivello: grado 2, selezionato appositamente per noi (selezione CMI)

Trovi questi chicchi nei caffé:

Resta
aggiornato

Iscriviti, ti aggiorneremo sulla disponibilità di tutti i nostri nuovi prodotti e avrai accesso a benefit dedicati solo a te!

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.

Accetto