Sud America 2018: alla scoperta del caffè boliviano - Le Piantagioni del Caffè
Blog
8 ottobre 2018

Sud America 2018: alla scoperta del caffè boliviano

Lo scorso giugno abbiamo intrapreso un nuovo viaggio in Sud America: la Bolivia è stata la prima tappa della nostra ricerca, volta a conoscere nuove piantagioni di caffè.
Non disponendo ancora di una produzione di caffè boliviano, abbiamo voluto fare un primo passo per renderci conto e conoscere da vicino la realtà caffeicola del paese, i suoi usi e costumi, le economie predominanti ed il territorio.
Un’esperienza che ci ha dato molto e che vogliamo condividere con voi, in un diario di viaggio.


23 giugno 2018

All’1:30 del mattino arriviamo all’aeroporto di La Paz, conosciuta come la capitale amministrativa più alta del mondo, situata sull’Altopiano delle Ande a più di 3.500 m sul livello del mare. Dormiamo solo tre ore; tra il jet-lag ed il freddo notturno riposarsi è difficile.
Nella tarda mattinata attraversiamo La Paz insieme a Felix, amico ed organizzatore del viaggio. La Paz è una città immensa, costruita in una conca dalle dimensioni sconfinate, alle cui spalle si staglia il maestoso picco del monte Illimani.

Blog La Ricerca  Sud America 2018: alla scoperta del caffè boliviano bolivia_da_la_paz_al_titicaca-6-min-e1539006821608

Insieme ad altre sei persone, tra cui Felix, ci dirigiamo verso la città di Caranavi, situata nella valle del Rio Yara. Attraversiamo lunghe e strette valli montane, sotto un cielo plumbeo e a tratti immersi nelle nuvole. I colori del paesaggio sono magnifici, le gonne variopinte e le lunghissime trecce nere delle donne del luogo attirano il nostro sguardo.
La città di Caranavi è considerata la capitale cafetalera boliviana; per questa ragione cerchiamo, nell’aria, il tipico odore dei beneficios, ovvero degli impianti in cui il caffè viene lavorato affinché, da ciliegia matura, si ottenga caffè in pergamino (nel caso di caffè lavato) o ciliegia essiccata (in caso di caffè naturale).
Felix ci spiega che questo processo di lavorazione avviene molto più in alto, oltre i 1.300 m, ragion per cui l’odore dei beneficios è poco percepibile.

Blog La Ricerca  Sud America 2018: alla scoperta del caffè boliviano bolivia_generico-29-min-e1539006922961


25 giugno 2018

Oggi iniziamo a visitare le prime piantagioni, accompagnati da Viktor Kalla.
Viktor è un piccolo produttore della zona di Caranavi e parla la lingua aymara, tradizionale delle Ande Centrali; possiede diversi ettari di piantagioni e fa parte di una piccola organizzazione di 64 produttori che coltivano caffè biologico tra i 1.300 e i 1.650 m slm.
Nel pomeriggio facciamo una breve riunione con l’organizzazione CORACA (Corporacion Agropecuaria Campesina) e ne approfittiamo per visitare alcuni dei produttori che ne fanno parte. Tra questi Santos Mamani, presidente dell’organizzazione, che lavora nella comunità di Collasuyo e le cui piantagioni si trovano a 1.400 slm. Tra le varie attività produce anche caffè naturale ed afferma di esportare oltre 70 quintali di oro-verde specialty.

Blog La Ricerca  Sud America 2018: alla scoperta del caffè boliviano bolivia_caranavi_viktor_kalla-25-min-e1539007026802

Proseguiamo con la visita alle piantagioni di Nicolas Colque, il più giovane tra i produttori: una persona determinata, dalla forte personalità, che attualmente ha diversi ettari di terra coltivata a caffè di alcune varietà – GeishaCaturra e Catuaì – da cui ricava una produzione di circa 150/200 sacchi di caffè in pergamino (ovvero prima lavorato ad umido fino a rimanere provvisto, all’esterno, di endocarpo (essiccato) che ha una funzione sostanzialmente protettiva).

Blog La Ricerca  Sud America 2018: alla scoperta del caffè boliviano bolivia_caranavi_nicolas_colque-44-min-e1539007045737

Nicolas ha suddiviso la piantagione e, di conseguenza, la produzione del suo caffè in lotti tracciabili. Ha inoltre costruito un locale in muratura per essiccare il caffè mediante l’aria calda prodotta da un forno posto all’esterno, riducendo a tre giorni il processo di essiccazione. Un grande traguardo per un piccolo produttore!
Felix ci racconta che Nicolas produce un caffè dal profilo organolettico molto interessante, con elevata acidità citrica e dal gusto fruttato. La giornata è stata stancante ma siamo davvero entusiasti di questi nuovi incontri.

Per ulteriori approfondimenti guarda l’intervista di Nicolas Colque…