Privacy

Quando invii il modulo, controlla la tua tua mail per confermare l'iscrizione

Blog
14 Maggio 2020

Il valore nascosto della robusta selezionata

Studiamo il caffè ogni giorno, lo assaggiamo e lo vediamo crescere nelle piantagioni dei paesi d’origine: abbiamo imparato a conoscere e soprattutto riconoscere la qualità, non solo nel prodotto ma anche nella sua lavorazione e nell’intero processo produttivo. 
È proprio da questa profonda ricerca che scaturisce la voglia di selezionare un prodotto eccellente, andando talvolta controcorrente, per fare luce sulle scelte a priori di consumatori confusi da anni di comunicazione fuorviante. 
Ai coffeelover che ci chiedono se solo l’arabica sia sinonimo di qualità, rispondiamo con fermezza che non è così.
Scopriamo insieme perché! 
Come molti sanno, sono due le specie di caffè maggiormente commercializzate: l’arabica, più delicata e dal profilo sensoriale pulito e la robusta con il suo corpo marcato e note aromatiche più spigolose.  
Quest’ultima rappresenta il 40% della produzione mondiale di caffè: decidere per partito preso di non utilizzarla significa, a nostro parere, tarpare le ali a produttori che hanno dedicato la vita al loro lavoro, nel tentativo di valorizzare un prodotto difficile come la robusta.
Ecco perché i primi passi che abbiamo compiuto per riconoscere dignità alla robusta sono stati sceglierne di altissima qualità e decidere di utilizzarne in percentuali molto moderate, affinché potesse dare valore alla miscela di caffè per espresso, conferendole sfumature aromatiche eccezionali.

Trattandosi di due specie botaniche diverse sarebbe stato facile cadere nel tranello del giudizio comparativo.
Ciò che invece abbiamo fatto è stato proprio considerare le due tipologie di prodotto come diametralmente opposte e, in alcuni casi, complementari.

La robusta e l’arabica non hanno mai ricevuto le stesse attenzioni da parte del mercato.
La prima infatti non ha avuto modo di essere adeguatamente considerata nè tutelata: noi abbiamo iniziato a farlo riuscendo, fino ad ora, a sfruttarne le caratteristiche peculiari (esempio: corpo pieno e amarezza) e le sue proprietà genetiche.

Ed inoltre sono proprio le sue caratteristiche botaniche a farci supporre che con l’aggravarsi dell’attuale situazione climatica, la robusta sia destinata, rispetto all’arabica, a sviluppare una maggiore resistenza pertanto ha ancor più senso, in quest’ottica, che noi torrefattori ci concentriamo nel fornire supporto ai produttori così da elevare la qualità di un prodotto finora poco considerato nel mondo dei caffè di qualità.

La robusta, a differenza dell’arabica, è più resistente e quindi adatta a climi caratterizzati da temperature più alte; presenta un chicco più piccolo e di forma rotondeggiante ed ha un profilo aromatico più marcato.

Oggi, dopo anni di ricerca, per le nostre miscele selezioniamo robusta tracciabile, proveniente da due piantagioni indiane: Balehonnur e Raigode. A differenza della robusta vietnamita, comunemente utilizzata sebbene sia di qualità infima, ci permettono di ottenere un caffè di ottima
qualità, con caratteristiche organolettiche degne di nota, tra cui amarezza percepibile ma gradevole e corposità presente ma pur sempre elegante.
Una scelta importante che abbiamo compiuto è stata inoltre quella di optare per una robusta lavata (che, in India, è definita Parchment): dopo la raccolta, le ciliegie non sono infatti messe direttamente ad essiccare ma vengono spolpate e poste a fermentare in apposite vasche, infine essiccate.

Il corretto controllo del processo di fermentazione in vasca, permette di ottenere un caffè maggiormente pulito ed aromatico; questa nostra selezione di robusta, miscelata con criterio alle nostre migliori arabiche, dà vita ad un caffè dalle note calde, corpo vellutato e non troppo marcato.
Le parole d’ordine per noi di Le Piantagioni del Caffè sono qualità ed equilibrio. 
Anni di ricerche e selezione meticolosa hanno fatto sì che le nostre miscele contenenti robusta siano di elevata qualità; che l’armonia e il bilanciamento del loro profilo organolettico siano capaci di regalare grandi momenti di piacere. 
Siamo così riusciti a utilizzare la robusta e a ridarle il valore che merita: per noi questo è un piccolo grande successo!